Crea sito

Tu chiamale se vuoi…. Emozioni

Tale attività didattica trasversale a tutte le discipline, è stata pensata per creare un ambiente inclusivo e di cooperazione tra gli alunni che allo stesso tempo promuovesse un buon clima all’interno della classe, già provato dalla difficile convivenza tra i pari e dalla pandemia.

Riconoscere, accettare e vivere le nostre emozioni a pieno ci renderà più forti, resilienti e consapevoli del valore dell’altro. In un momento storico così delicato e difficile a causa dell’emergenza sanitaria legata alla pandemia da Covid-19, è naturale riflettere sulle proprie abitudini, su quello che è il presente e sperimentare tante emozioni diverse e forti.

Inevitabilmente in questo contesto molti bambini risentono di un clima di incertezza in cui sia la dimensione educativa che quella emotiva giocano un ruolo fondamentale. È molto importante quindi non sottovalutare l’impatto emotivo in ambito scolastico in quanto l’apprendimento, se non accompagnato da un’attenzione all’espressione e all’ascolto delle emozioni di bambine, bambini risulta essere inefficace particolarmente in un momento come questo.

Di seguito la maggior parte delle attività portate avanti.

La prima mappa

Il cubo delle emozioni

Successivamente i cubi venivano a turno lanciati e ciascuno doveva raccontare un momento della sua vita in cui aveva provato l’emozione sorteggiata.

Il termometro delle emozioni

https://wordwall.net/it/resource/15408041/termometro-delle-emozioni-dottssa-devinu-maria-simonetta

Un po’ d’italiano

Ciò ha offerto l’opportunità di approfondire il discorso a livello linguistico con ampliamenti lessicali, individuando ad esempio i modi di dire legati alle varie emozioni, osservazione di immagini e video per descrivere l’aspetto e il comportamento delle persone mentre provano rabbia, felicità, sorpresa…. I bambini si sono inoltre impegnati a raccontare i loro vissuti e si sono divertiti nel cimentarsi nell’elaborazione di personali Haiku.

Haiku

La faccia rossa

come un pomodoro

le mani contratte.

Il sole splende

però tu molto di più

allegramente.

Collettivi

Cuore spezzato

lacrime nuvolose,

cielo piovoso.

Scappo nel nero

da  mostri rumorosi

e mi nascondo.

Guardo le stelle

volando nel cielo

io che saltello.

Astou

Io passeggio,

cadono lentamente

foglie e rami.

Guardo in basso

c’è qualcosa di strano:

un bel gattino!

Ti penso sempre

mi manchi da morire

vorrei fossi qui.

Monica

Oggi sorpresa.

Domani si fa festa

per compleanno.

Ho i brividi

sento dei passi laggiù

ho tanta paura.

Ilaria

Mi nasconderò

sotto questo lettone

con la paura.

David

Io mi nascondo

e urlo tantissimo

e mi spavento.

Sono stupita

ho voglia di ballare

per il regalo.

Melissa

Sono allegra

ascolto la musica

e mi rilasso.

Beatrice

Faccia contenta

un cane a Natale

dormo tranquillo.

Thomas

Mani tremanti

occhi sgranati

tu ti nascondi.

Mattia

Io sorridente

vicino al ruscello

le foglie verdi.

Un bel pacco

con dentro un gattino.

Bella sorpresa!

Jana

Mi nascondo

ho visto un brutto film.

Ma che paura!

Oh che schifezza!

Ho visto un vermetto!

Me ne vado via.

Youssoph

Una passeggiata

sulla riva del mare

con il tramonto.

Ciro

Cade la pioggia

dal tuo viso bagnato.

Occhi lucidi.

Brividi viola

il gocciolio dell’acqua

che tremore!

Adele

Pensieri positivi e negativi

I mandala

Un po’ di musica

E infine gli elaborati finali

Lavoro realizzato dall’insegnante Simonetta Devinu con la collaborazione delle colleghe Gavinuccia Manca, Anna Caragliano, Tiziana Roggero e naturalmente i bambini della classe quinta di S.D. che hanno collaborato alla realizzazione dell’articolo curato dalla maestra Tiziana Roggero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *