SI VA IN SCENA!… TUTTI A TEATRO!

Quanto fermento oggi alla scuola PRIMARIA di BANCALI!

Come ogni giorno, la campanella è suonata puntualissimo, i collaboratori sono già molto indaffarati, aiutati da qualche insegnante e dai bambini più volenterosi, dispongono le sedie nell’androne, come è solito fare quando è prevista una giornata speciale.

Qualcuno è impegnato ad accordare gli strumenti musicali, si sente il sottile suono di un flauto, interrotto da quello armonico e nitido di una chitarra… altri ripassano quanto è riportato su fogli che tengono nervosamente in mano.

C’è chi è più impaziente del solito, chi è troppo eccitato e c’è chi sbuffa per la tensione.

Oggi si va in scena, anche quest’anno i bambini del plesso hanno potuto vivere un’esperienza davvero unica, grazie al progetto “Tutti a [email protected]”, che si pone l’obiettivo di innalzare i livelli di apprendimento degli studenti delle scuole sarde e contrastare il fenomeno dell’abbandono scolastico.

Attraverso forme di didattica laboratoriale, in questo caso il teatro, si intende migliorare la qualità dell’offerta formativa. In tutto, i bambini che hanno aderito all’iniziativa sono stati 25, provenienti dalle classi quarta e quinta; affiancati da un’insegnante curricolare e dall’esperto Stefano CHESSA della compagnia teatrale di Sassari “La botte e il cilindro”, si sono dati appuntamento per dare vita ad una rappresentazione teatrale nella quale tutti hanno ricoperto un ruolo attivo.

Il progetto è stato sviluppato in trenta ore, in cui i bambini si sono impegnati con entusiasmo, dimostrando vivo interesse nell’imparare il copione e nell’organizzazione della rappresentazione finale.

Dopo mesi di prove, Stefano Chessa e i giovani attori hanno presentato: I Musicanti di BREMA

Complimenti ai giovani e grandi artisti che quest’oggi hanno vissuto una nuova esperienza, si sono messi alla prova, sono riusciti a vincere la timidezza e hanno imparato a parlare in pubblico…

La scuola è anche questo…

… è anche espressione della libertà umana… é raccontare qualunque storia in qualunque modo, é un luogo dove poter sperimentare la propria creatività e l’immaginazione… dove scoprire lati di sé stessi che nn credevamo nemmeno di avere.

da Bancali…. maestra Manuela

Precedente In fondo al mare con Stellina 🐙 Successivo Violeta, l'antiprincipessa

Lascia un commento