Crea sito

Rughina, la mia tartarughina

La cara Valentina, che frequenta la classe quarta della scuola PRIMARIA di BANCALI, mi racconta che stamattina nel suo giardino è accaduto qualcosa di veramente speciale … Leggiamo…

Ieri, nella mia campagna,vicino alla profumatissima pianta di rosmarino, una piccola tartarughina era intenta ad assaporare delle foglie di bietola . E’ appena nata, il suo guscio è molto morbido, quindi anche facile da rompersi perciò l’ho presa con molta delicatezza. Ho provato a farle una piccola casetta con la terra fertile e tanta bietola, che da sempre cresce spontanea nel mio giardino. Pian piano lei si è avvicinata e si è nascosta per riposare un po’. E’ una tartarughina davvero dolce e amichevole, nonostante la sua giovane età, ha tante rughe, e questo dettaglio  a me piace molto. Noi siamo contenti che lei abbia scelto la nostra campagna anche se solo per una breve sosta. Mi dispiacerebbe molto se lei dovesse andare via, per fortuna è molto lenta così posso godermela il più possibile, anche se lei è nata per essere libera… ed è giusto così!

Ora, un bellissimo viaggio alla scoperta delle tartarughe giganti!!

É il momento di mettersi comodi!… sdraiati su un morbido tappeto o su un comodo divano, una bellissima storia sta per cominciare…

Da Bancali maestra Chiara e maestra Manuela

2 Risposte a “Rughina, la mia tartarughina”

  1. Un grazie di cuore a maestra Manuela e maestra Chiara che con il loro impegno mantengono vivo il forte legame con i nostri bambini 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *