Crea sito

In cortile per… osservare, comprendere, creare, imparare! 2^ parte

Nella 2^ A della scuola Primaria di Bancali, proseguono le attività di geografia. Maestra Daniela porta avanti il lavoro legato ai contrasti geografici di cui ci ha raccontato in un precedente articolo.

Dopo aver osservato la cartina geografica della Sardegna e aver realizzato un’aiuola riproducendone la forma ricorrendo all’utilizzo di piccoli sassi bianchi, si è proceduto col piantare gli arbusti tipici della vegetazione dell’isola.

La terza fase, ha visto i bambini impegnati a manipolare la farina di mais per capire i contrasti geografici osservati. Ed ecco che l’attività giunge al termine.

Maestra Daniela racconta …

“La quarta fase, ispirata al metodo Montessori, si è sviluppata attraverso la manipolazione della terracotta da parte dell’insegnante e l’osservazione da parte dei bambini.

Abbiamo utilizzato la terracotta per simulare la terra e l’acqua colorata, con colorante alimentare, per simulare le acque. Abbiamo riprodotto quindi lago e isola, istmo e stretto, golfo e penisola. Successivamente abbiamo creato un angolo in classe per l’osservazione e la nomenclatura. Le alunne e gli alunni hanno potuto osservare e poi riconoscere sulla cartina geografica dei continenti le varie tipologie di contrasto.”

Al termine, anche i bambini esprimono il desiderio di creare e sperimentare… ed ecco che subito per loro è il momento di manipolare la pasta di sale per creare forme liberamente… dopotutto ogni occasione è buona per scatenarsi con la fantasia!

Ora, il giardino della nostra scuola ospita una nuova aiuola, le piantine messe a dimora sono già cresciute, è già spuntata qualche tenera fogliolina e alcuni fiorellini. I bambini del plesso hanno scoperto questo nuovo angolino tutto da osservare e ogni qualvolta il tempo lo permetta, è quasi d’obbligo andare a dare una sbirciatina: non sono solo i più grandi a fare da maestri ai più piccoli; i bambini della 2 A sono diventati bravissimi nel dare delle spiegazioni su quanto si può cogliere osservando questa originale ma preziosissima aiuola che grazie alla sua forma, offre lo spunto anche nel riportare alla  mente e raccontare, teneri ricordi di gite fatte insieme o con i propri cari, nei vari luoghi che si riconoscono.

…quando condividere è motivo per conoscere e imparare!

Da Bancali maestra Daniela e maestra Manuela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *