FALLU BADDA’!!

Una promessa… è una promessa!
È proprio da una promessa, che alla scuola Primaria di BANCALI, ha preso avvio il Progetto BORA BORA… e il signor Antonio Pala ha sicuramente mantenuto la parola che all’inizio dell’anno aveva dato alle insegnanti…così affascinate da una delle più antiche feste della Sardegna chiamata in dialetto sassarese la Festha Manna.

Lui è Giovanni Antonio Pala, è il papà di un alunno che frequenta la classe quinta, é il presidente del GREMIO dei VIANDANTI e da sempre, in questi anni, ha dedicato il suo tempo a trasmettere ai bambini l’amore x le tradizioni e l’arte dei BORA BORA.

A partire dal mese di febbraio e per dieci pomeriggi, signor Pala ha pazientemente insegnato ai bambini della classe quinta ogni passaggio per realizzare i tradizionali e coloratissimi bora bora che ogni capo candeliere agita in alto secondo il ritmo dettato dal suono di un tamburello.

Si comincia con il taglio della carta colorata, e dopo essere stata piegata si passa all’ assemblaggio, si procede con la spillatura per poi venire arrotolata ad un bastone di legno fino ad ottenere una sorta di coccarda dai colori vivacissimi. È un vero e proprio lavoro che i bambini hanno imparato benissimo, guidati con infinita pazienza da signor Antonio e dalla sua sapiente esperienza.

Ma ogni bora bora che si rispetti ha bisogno del suo candeliere!
È così per l’ultimo giorno di scuola, anche il candeliere è arrivato a Bancali… per l’esattezza il mini candeliere, quello della discesa del cinque agosto. Nel cortile della scuola, dove si sono ritrovati bambini, insegnanti, collaboratori e qualche genitore, è iniziata una grande festa, tra coriandoli colorati sparati in aria e il ritmo del tamburello, il MINI CANDELIERE ha iniziato a ballare… FALLU BADDA ‘… qualcuno dei presenti ha potuto vivere anche quell’emozione straordinaria di sollevare il candeliere e farlo ballare per la gioia e l’orgoglio di tutti!!

Grazie di cuore a signor Pala per aver donato a grandi e piccoli il suo tempo prezioso, per aver regalato momenti di gioia e quell’emozione che ha reso sicuramente uniche le giornate trascorse insieme.

Un modo unico e originale per concludere un nuovo anno scolastico, trascorso all’insegna dell’impegno ma anche della condivisione, che salutiamo col ricordo di tanti momenti vissuti assolutamente molto speciali.


Da Bancali… maestra Manuela

Precedente Pino il porcospino Successivo Cornabicorna

Lascia un commento