Anche le galline a Sa Mandra

E dopo gli asinelli è il momento delle galline:-)

Gallina
Gironzola Goffa
per Gustosi  Granelli di Grano.
Guarda in Giro Golosa
e Giunge al Granaio Gioiosa.

dalla maestra Tiziana

Voi conoscete le galline, forse meno le parti del loro corpo. Ecco perciò per voi una bella immagine che vi permetterà di esercitarvi anche in inglese;-)

Ci sono piaciute molto le galline di Sa Mandra, qualcuno di voi ha avuto anche la fortuna di entrare nel pollaio e di prendere delle uova

un ovetto ha fatto una brutta fine… si è spiaccicato a terra

Davano l’idea di galline libere, anche intraprendenti (per una gallina è il massimo!!!), per niente intimorite da noi visitatori. Eppure chiasso ne abbiamo fatto:-))

Ce n’era una che spavalda si è arrampicata sulla rete e ci guardava, quasi con indifferenza

A noi hanno dato l’idea di animali niente affatto stupidi.

E pensare invece che i modi di dire che li riguardano non sono tanto teneri.

Avere un cervello di gallina
Se qualcuno ci apostrofa in questo modo beh non ha una buona opinione di noi . Questo modo significa infatti che si è considerati molto stupidi.

Oppure:

Hai le zampe di gallina

ci stanno dicendo che abbiamo una pessima scrittura

Oppure:

Vai a letto con le galline
Vuol dire che andiamo a dormire molto presto.

Molti antichi autori hanno parlato delle galline. Uno in particolare, Esopo, un antico scrittore greco, ha scritto molti racconti in forma di favola. E queste favole sono ancora oggi conosciute e popolari.

Ve ne raccontiamo una:

La vedova e la gallina, Esopo

C’era una volta una donna vedova che aveva una gallina.

Tutte le mattine l’anziana si recava nel pollaio dove la sua gallina le faceva trovare un uovo fresco che lei cucinava a pranzo.

Dopo un po’, un uovo solo le sembrò insufficiente. Desiderava mangiare più uova.
Pensa che ti ripensa ebbe un’idea:

Se io do più cibo alla mia gallina, sicuramente lei darà più uova!” .

E così fece.

La vecchia iniziò ad alimentare la sua gallina con sempre più cibo.

E sapete cosa accadde?

La gallina diventò così grassa da non riuscire più a fare l’uovo neppure una sola volta al giorno.

E, come in tutte le favole, c’è una morale.

Volete provare voi a riflettere sui consigli che ci offre questo racconto?

Intanto, per divertirvi un po’, esercitatevi nel disegno, seguendo queste semplici indicazioni :

E’ tutto anche con le galline.

le maestre Tiziana e Maria Giovanna vi salutano

da quel di SD

Precedente Un libro che fa dei suoni Successivo Poeticamente

Lascia un commento