Crea sito

Tutti in cortile tra Giochi e Didattica all’aperto

La scuola primaria di Bancali si presenta piuttosto ampia e spaziosa. Al suo interno si trova una piccola ma ben fornita biblioteca, un’aula computer, un’aula di musica e un vasto androne che spesso e volentieri offre il suo spazio alle numerose e svariate attività di plesso che si susseguono nel corso dell’anno scolastico.

Ma è sicuramente il cortile che, in assoluto, rappresenta il luogo preferito dai grandi ma soprattutto dai bambini.

Circonda tutto l’edificio ed è incorniciato da spaziose aiuole dove piccoli arbusti e grandi alberi hanno trovato dimora. La loro grande e folta chioma offre una piacevole ombra in particolare a primavera inoltrata, nelle giornate di aprile e di maggio quando è quasi d’obbligo alternare i momenti di didattica in classe con i giochi all’aria  aperta.

Al suono della campanella, che segna il momento della ricreazione, i gradini si colorano di tante macchie blu, sono i bambini che con i loro grembiulini sono pronti per gustare lo spuntino di mezza mattinata. Mentre giocano a rincorrersi le loro grida si sentono dal bivio di via Bancaleddu.

… c’è chi gioca ad acchiapparello o a nascondino e chi preferisce inventare nuove coreografie di ballo, alcuni si dedicano a raccogliere fiori, altri si divertono a giocare a pallone con maestro Gianfranco e maestro Giorgio: è questo il gruppo più numeroso, quello che attira la maggior parte dei bambini e delle bambine… è un momento di svago totale, a volte ci si organizza a squadre altre volte si gioca tutti contro tutti…l’importante è stare bene e divertirsi. E il divertimento è assolutamente assicurato.

Ma non è tutto! Spesso il cortile della scuola diventa un vero e proprio laboratorio a cielo aperto!

Negli anni sono stati davvero numerosissimi i progetti che sono stati protagonisti nel cortile della scuola: i tornei di MINI VOLLEY e i laboratori creativi e didattici di ARTE SOTTO GLI ALBERI e LIBRI SOTTO GLI ALBERI, gli incontri di CONTINUITÀ con i pulcini della scuola dell’infanzia e le attività di benvenuto dell’ACCOGLIENZA ad inizio d’anno, i contos de foghile del SOLSTIZIO D’INVERNO e i racconti in limba nel progetto LINGUA SARDA.

Anche quest’anno, nel rispetto delle misure anti covid, non si vuole rinunciare all’ opportunità di una didattica in cortile in cui l’esplorazione e l’osservazione offrono diversi spunti per sperimentare e conoscere. I bambini accolgono sempre con vero entusiasmo la possibilità di uscire fuori, anche quando le giornate non sono particolarmente calde, ma questo è un particolare che per loro è assolutamente irrilevante…

 “ Maestra, usciamo in cortile? Indossiamo felpa, giubbotto e ovviamente la mascherina!”

Lo ammetto… dire di no è davvero difficile! Stare in cortile è sempre bellissimo!

da Bancali maestra Manuela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *