Addizioni in base 10 con una struttura ciclica

In classe seconda stiamo affrontando l’addizione come aggiunta. E’ la situazione dove uno stato iniziale viene trasformato in uno stato finale mediante incremento graduale.

Portiamo avanti questa attività privilegiando la base 10 e utilizzando strutture cicliche.

Sono situazioni che promuovono anche l’abitudine al calcolo mentale.

Partiamo come sempre da una semplice situazione problema:

Un ciclista si sta allenando e ha già percorso 26 chilometri.

Per finire l’allenamento ne deve percorrere altri 32.

Quanti chilometri avrà percorso alla fine dell’allenamento? 

Risolviamo questo problema utilizzando uno strumento che ho preparato e dato in dotazione a ciascun/a bambino/a:

si tratta di un modulo a orologio e dei cerchietti adesivi.

Vediamo il procedimento.

Lo stato iniziale è rappresentato dai 26 chilometri che ha finora percorso il ciclista:

 i cerchietti adesivi rappresentano le due decine e la lancetta sulla posizione 6 indica le unità.

Si effettua l’aggiunta +32 aggiungendo subito 3 gettoni decina nel contagiri, senza effettuare i giri completi,

 e si sposta poi la lancetta di due posizioni, fino all’ 8, per indicare le unità

       

Con tale attività i piccoli arriveranno a capire che

26+32

 è uguale a

26 + (10+10+10)+2

Naturalmente se in alcuni casi l’aggiunta delle unità fa “scattare” il completamento del giro, bisognerà aggiungere un’altra decina nel contatore.

Ma in classe non abbiamo ancora affrontato questo aspetto. Siamo agli inizi.

E rispondendo alla domanda posta dal problema, il corridore a fine allenamento avrà percorso 58 chilometri.

Una breve galleria fotografica dei piccoli al lavoro:

 Continueremo con questa attività.

i bambini monellini

le bambine monelline

la maestra monellona Maria Giovanna

da quel di SD

Precedente Finalmente si mangia! Successivo Andiamo in biblioteca

Un commento su “Addizioni in base 10 con una struttura ciclica

Lascia un commento