Che giornata quella del 28 maggio

La mattinata si era presentata così.

 

Un po’ nuvolosa con rischio di qualche pioggia (Clicca sull’immagine).

Nulla però che sia riuscito a smorzare quel senso di eccitata attesa e di entusiasmo per la gita programmata.

Eh, sì! Il Monello, un’associazione ippica, ci aspettava.

Già nello scuolabus ci siamo scatenati/e con canti (non dimenticate le canzoni con su puddu est moltu e con se la pioggia cadrà) , scherzi e schiamazzi. Tutta la nostra comprensione di adulti al conducente che è arrivato a destinazione con la testa come un pallone, come si suol dire.

Accolti gentilmente da Paola e aiutanti, siamo andati/e verso la scuderia e finalmente abbiamo visto i cavalli.

Un indovinello:-)

Ho un bell’occhio,

testa altera,

bruna o bionda la criniera,

gambe svelte, corpo snello,

liscio e morbido il mantello.

Corro, corro come il vento, con maestoso portamento.

Chi il mio nome dir saprà,

cavalier si chiamerà

A. Cuman Pertile

 

Un piccolo pony bianco morbidoso ci ha deliziato. Conosciamo il suo corpo, lo coccoliamo e lo puliamo

 ♥ 

Suddivisi in gruppetti  vestiamo  i cavalli assegnati

Proviamo a condurli con la longhina

E finalmente il momento tanto atteso: il battesimo della sella

Tutta la felicità è in sella ad un cavallo

 ♥

Stanchi/e ma con il cuore colmo di gioia siamo rientrati/e a scuola.

Non dimentichiamo questa giornata: manteniamola nei nostri ricordi più belli.

La classe 2^ di SD e le insegnanti

Vittoria Sechi (che ha curato il filmato finale multimediale),

Mina Piras (promotrice di questa gita)

MariaGiovanna (che ha curato l’articolo)

Per finire, un link per ridere un po’

Cliccate su ogni cavallo

Anche i cavalli cantano

 

Precedente FLPP chiama a raccolta! Successivo BITTIREX

Lascia un commento