OPEN DAY alla SCUOLA PRIMARIA di BANCALI!

E’ tempo di OPEN DAY alla SCUOLA PRIMARIA DI BANCALI.

Oggi 13 dicembre, via Bancaleddu è più trafficata del solito. C’è un vai e vieni di bambini, insegnanti, genitori e non solo che arrivano di tutta fretta con buste e bustoni contenenti tutto il necessario per allestire i laboratori didattici e creativi pensati per l’occasione. 

Di prima mattina Nonno Salvatore  Astara è già operativo, regala sorrisi colmi di gentilezza a  bambini e insegnanti che si affrettano per salutarlo; tutti sono felici di rivederlo: rappresenta sicuramente una figura molto preziosa, ormai da tanti anni, con pazienza e cura, si dedica a trasmettere a  grandi e piccoli, con fatica e grande maestria, la preziosa tecnica dell’intreccio, realizzando cesti di una straordinaria bellezza che prendono forma rametto dopo rametto. Il suo laboratorio, da anni, è collocato sempre nella stessa aula, per questo lui sa dove andare , con passi svelti e sicuri sistema il fascio di giunchi che ha raccolto con pazienza e inizia a lavorare.

C’è molto interesse a scoprire questa antica arte, per questo il suo laboratorio è sempre molto affollato.

Mamma Consuelo oggi si dedica a preparare la cioccolata per tutti: il collaboratore Rossano si appresta a darle una mano, ha premura di riservare per lei un bell’angoletto nell’androne. Procura una bella tovaglia colorata e sistema i banchi predisponendo uno spazio piuttosto ampio per accogliere tutti i golosi.

All’ingresso per accogliere i visitatori ci sono due insegnanti supportate da un gruppetto di  bambini delle classi quarta e quinta che, oltre a svolgere il ruolo di guida nella visita della scuola, distribuiscono ad ogni ospite una bustina decorata, utile per riporre dentro i doni che riceveranno e i lavori che realizzeranno partecipando ai tanti laboratori visitati nel corso della mattinata. 

Ma non è tutto!… c’è maestro Luca a rendere il tutto ancora più speciale. Oggi indossa una redingote verde e una buffa cravatta; si diverte a manipolare con grande destrezza clave e palline che lancia in alto e  riesce a riprendere con apparente facilità improvvisando giochi di magia che lasciano tutti i presenti piacevolmente sorpresi. Con i suoi occhi vispi nascosti dietro un paio di occhiali dalla montatura nera, si propone con tutta la sua simpatia e solarità.

Anche il laboratorio di musica con maestro Gianfranco accoglie molti curiosi che vengono coinvolti in giochi ritmi- motori, espressivi e creativi , danze, canti e ascolto partecipato. Con la sua inseparabile chitarra guida i bambini alla scoperta del piacere di udire e a liberarsi delle emozioni attraverso l’approccio ludico del linguaggio gestuale e corporeo.

Il laboratorio dove si preparano bracciali di feltro a tema natalizio si presenta affollatissimo, è assolutamente emozionante osservare con quanta dolcezza gli alunni della classe quinta accolgono i piccoli ospiti e con altrettanta cura si dedicano  alla realizzazione di un braccialino che affettuosamente si apprestano a far indossare.

Particolarmente coinvolgenti sono i laboratori di animazione alla lettura con la storia della strega Rossella e del Grufalò che vede coinvolti in prima persona i giovani lettori della classe seconda. Richiama molta attenzione  e stupore anche il laboratorio creativo in cui si realizzano fiori e cornici con l’ausilio della fustellatrice.

  I piccoli della prima A sono impegnati nel laboratorio artistico: con la tecnica del collage realizzano un elefantino variopinto. Si tratta di Elmer, il protagonista di una splendida storia che educa alla diversità, e porta a riflettere sul fatto che essere diversi sia una forza non una debolezza.

I genitori stessi offrono il loro prezioso contributo alla riuscita di questa giornata; organizzati in piccoli gruppi, si dedicano a realizzare con pazienza e bravura, manufatti davvero originali e straordinari: segnalibri con l’arte degli origami e non solo, oggetti con le mollette da bucato, addobbi natalizi, matite decorate.

Si può visitare anche il laboratorio dove si realizzano lavori di pasta di sale con colori ed essenze naturali: insegnanti e bambini armati di grembiule, mattarelli e formine si divertono ad impastare e modellare per realizzare creazioni dalle forme preferite.

Molto prezioso anche il laboratorio di geografia dove i bambini sono impegnati nella  costruzione di un mega puzzle dell’Italia a colori.

Anche l’aula dove viene proiettato il video relativo ai progetti e alle iniziative promosse dalla scuola attira l’attenzione dei visitatori, che la collaboratrice signora Raffaella ha cura di  far accomodare nelle apposite sedie sistemate per l’occasione: le immagini scorrono lente accompagnate dalla musica che funge da colonna sonora e che suggella ogni ricordo.

Da Bancali maestra Manuela augura buona OPEN DAY A TUTTI!!

Precedente Un Triangolo magico, quello di Tartaglia. Come si costruisce e qualche altra "chicca" Successivo Letterine in arrivo per Babbo Natale …

Lascia un commento