Misurare e dividere il campo per giocare a ruba bandiera

In seguito al corso tenuto dal prof. Trinchero, ai bambini è stato sottoposto un compito di realtà consistente nello scegliere lo strumento più adeguato per misurare il campo da gioco e nel trovare il sistema più adatto per dividerlo, ovviamente motivando la scelta effettuata.
I bambini sono stati divisi in coppie e ognuna doveva scegliere lo strumento ritenuto più adeguato per misurare il campo.

Successivamente ogni coppia ha dovuto riferire ai compagni il risultato della misurazione effettuata e tutti i dati sono stati registrati alla lavagna.

I bambini, guidati dalle insegnanti, hanno analizzato le varie soluzioni proposte, giungendo a classificarle “buone soluzioni” oppure “soluzione discutibile”.

Ciò ha fatto scaturire la discussione tra i bambini che hanno valutato i pro e i contro di ogni strumento di misurazione adottato, e in alcuni casi hanno modificato la propria scelta in quanto ritenuta meno funzionale delle proposte avanzate da altre coppie.

Si è così giunti all’ individuazione dello strumento più adeguato per misurare il campo, ossia un’asta.
Successivamente le stesse coppie di bambini hanno sperimentato come dividere il campo.

Avendo già effettuato esperienze di partizione, per i bambini è stato semplice scegliere la quantità di gettoni corrispondente al numero delle aste (10) e dividerli in due mucchietti.

Sono così riusciti a dividere in due parti il campo e a giocare finalmente a ruba bandiera.

Ecco la documentazione visuale dell’esperienza:

Questa interessante esperienza è stata portata avanti nella sezione B,  con i piccoli di 5 anni, dalle maestre Graziella Leone, Maria Elisa Lai, Sandra Garroni nell’anno scolastico 2016-17.

Il materiale è stato condiviso dall’ins. Stefania Nigra

da quel di Caniga

Precedente Colores, animales, istajones Successivo Laboratorio di lettura e creatività

Lascia un commento