Le forbici alla scuola dell’Infanzia

Le forbici sono uno strumento privilegiato per lo sviluppo della motricità fine, possono diventare pericolose se utilizzate con disattenzione, in maniera non adeguata e senza il controllo di un adulto (nel caso dei nostri bimbi alla scuola dell’infanzia).

Ma perché privare i bambini dell’utilizzo delle forbici, importanti per l’apprendimento, così’ difficili da impugnare ma tanto tanto divertenti?

Osiamo invece, valutiamo noi quando è il momento di farlo, con materiale adeguato e solo quando è possibile sorvegliare attentamente. Ci dedichiamo ad un bambino per volta. Lo guidiamo, lo rassicuriamo permettendogli di sperimentare il movimento con piacere. Alla fine mettiamo le forbici nella  tasca del camice e ne chiamiamo un altro.

Usiamo forbici  con lame affilate (devono tagliare bene ), resistenti e con le PUNTE ARROTONDATE.

ECCO GIULIA   

                                                                                                                      

All’inizio, Giulia, trova difficoltà e abbandona, poi torna indietro e ritenta. Prova l’impugnatura più volte e si aiuta con le parole APRO-CHIUDO; il movimento viene interiorizzato facilmente ed è curioso notare come quel apro-chiudo di pollice e indice venga accompagnato dal aprire e chiudersi della bocca!

 

Ancora una volta ammiriamo come tutto il corpo sia al centro degli apprendimenti…..non abbiamo fretta. Presto riuscirà a coordinare il gesto, e il taglio  (ora fine a se stesso) diventerà intenzionale seguendo un’indicazione.

Da quel di Caniga

I bambini di 3 anni 

La maestra Carla Moretti

Articolo curato da maestra Stefania Nigra

Precedente La Scuola si fa bella: dipingiamo il contenitore dei giochi Successivo Dal mito alla storia

3 commenti su “Le forbici alla scuola dell’Infanzia

Rispondi a Loredana Annulla risposta