Guilt: “La scomparsa del BEYBLADE:

La classe quarta del plesso di Caniga, lo scorso anno, ha aderito al progetto di Talamacà di sperimentazione della formazione in presenza per la creazione di giochi, didattica per competenze, finalizzati all’applicazione della app “Guilt”.

Si tratta di un’app per giocare con il mistero e conoscere, esplorandoli, Sassari e il suo territorio.

Si chiama “Guilt-Di chi è la colpa?” ed è l’applicazione gratuita per smartphone ideata da Tamalacà, sviluppata da Abinsula.

I nostri geniali alunni, seguiti dagli insegnanti Monica Falchi, Manuela Matta e Giorgio Casula, hanno creato una storia sfidante, una rosa di potenziali colpevoli, creato indizi utilizzati dai giocatori per eliminare uno o più sospettati.

Si arriva all’ultima tappa  con due sospettati: l’ultimo indizio consente di svelare il colpevole. L’ambientazione scelta per il gioco è stata Caniga, sia all’interno dell’edificio scolastico che nelle zone limitrofe del quartiere: scuola, cortile, scuola dell’infanzia, campo sportivo, parco, biblioteca, negozietto, chiesa…

I posti sono stati tutti geolocalizzati e le prove da superare erano piccoli quiz e giochi legati ai luoghi oppure totalmente slegati.

Un lavoro che alla fine si è concretizzato con una gara, che ha coinvolto le classi quarta e quinta il 26 settembre con una vera…Caccia al ladro…

da quel di Caniga

a cura di Maestro Antonello

Precedente Come sono nati i numeri. Parte seconda Successivo Le ghiande perdute

Lascia un commento